Come fare la Tesina di quinta superiore

Ogni anno si porge lo stesso problema per moltissimi studenti giunti alla fine del loro percorso delle superiori: cosa trattare nella tesina della maturità? Partiamo con il presupposto che ormai non è più d’obbligo portare nulla di cartaceo, così come non è richiesta nessuna presentazione a PowerPoint. Rimane ancora obbligatorio per legge, invece, creare la mappa concettuale, ovvero quel foglio dove vengono presentati in maniera grafica i collegamenti, o link, che devono essere fatti tra le varie materie del vostro indirizzo di studi. Riporto quella che presentai io alla commissione.

Mappa concettuale

Come procedere quindi? Quali argomenti scegliere?

Partiamo dal quanto. A mio avviso, un minimo di tre per un massimo di quattro argomenti. Non di meno, perché è sinonimo di cattiva preparazione, o di non essere in grado di saper effettuare questi famosi link, che all’orale della maturità sono fondamentali; non di più, perché vi mancherebbe il tempo per esporre.

La scelta degli argomenti: a rigor di logica, queste dovrebbero essere per la maggior parte caratterizzanti il vostro percorso di studi; per esempio, uno studente di un liceo scientifico che porta come materie inglese, italiano, storia e filosofia, non fa proprio una bella figura, diciamocelo. Non sta scritto da nessuna parte che devono ricalcare ciò che è stato fatto durante il vostro quinto anno. Il mio consiglio al riguardo è quello di saper prendere taluni argomenti fatti durante l’anno, e saper trovare un filo conduttore che li unisca, per poi informarvi e ottenere informazioni aggiuntive sui tre o quattro argomenti da voi scelti. Perché se volete far colpo sulla commissione, cosa sempre ben voluta per cominciare, serve originalità, e i professori sono stufi di sentirsi dire sempre le stesse cose per anni.

La lunghezza non deve assolutamente essere eccessiva, dell’ordine della decina di pagine, in quanto i minuti per parlare “a briglia sciolta” sono davvero ridotti. Per darvi un’idea su come lavorare, metto a disposizione la mia vecchia tesina, datata anno accademico 2010/11. Il mio lavoro apriva con tre materie più un libro da me letto (fate bella figura se dimostrate di leggere libri diversi da quelli accademici!). Tesina

Se sapete giocarvi bene la vostra mappa concettuale, il vostro orale sarà anche abbastanza pilotato, in quanto i professori più attenti tenderanno a volersi sempre ricollegare alle tematiche da voi affrontate all’inizio.

Perciò buon lavoro, ma soprattutto.. in bocca al lupo!

Come fare la Tesina di quinta superioreultima modifica: 2015-01-04T19:19:54+01:00da ale-mazzo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento